Io odio i Club Privè … racconto (vero) – Part II

Gli slaccia l’asciugamano, lo fa cadere a terra scoprendo un cazzo color ebano di dimensioni equine. Lo tocca lo soppesa, lo accarezza; si abbassa a cosce aperte e….finalmente godo nel vedere mia moglie con un cazzo di colore in bocca. Il pompino è lento e immensamente bello da vedere, va avanti qualche minuto sotto gli occhi estasiati del pubblico (forse in parte anche un tantino invidioso) finché lui le prende le spalle, la alza e le dice “ you are so beautiful, may i have you?” che tradotto vuol dire : sei tremendamente bella, posso averti? Lei non risponde ma continua a cercarlo con la lingua. Lui la alza, di peso, se la mette addosso stando in piedi e mentre la sorregge con un braccio, con l’altro accompagna quell’immensa cappella sull’entrata della fica di Sharkina. La penetra, così, con lei attaccata addosso. Penso di svenire dall’emozione, tra il vapore e l’mozione non capisco più un cazzo, ho il cervello in pappa. Prendo la doccia dell’acqua fredda e chiedo a mia moglie se vuole che le raffreddi il corpo ma, non mi bada. Il ragazzo la distende sul pianale di granito, lei è oscenamente offerta, allarga le cosce come se volesse divaricarsi anche quel poco di pudore rimasto. Lui mi guarda e mi dice: “ you are a very lucky man” – sei un uomo veramente fortunato. Impugna l’enorme cazzo, lo punta sulla fica di mia moglie e, delicatamente lo fa sparire dentro, Sono incredulo, dove cazzo se lo infila tutto quell’uccello? Comincia a montarla, il ritmo è lentissimo, la penetra a fondo e… [Leggi Tutto]

Leggi tutto il post nel forum e commenta nell’apposito thread