Il fidanzamento

Ammetto che nelle vicende che ho letto anche in un vecchio blog che fu per me fonte di ispirazione, e di cui ai tempi non capivo la rilevanza, il gioco che conduce alla ricerca di un fidanzato/a ha sempre portato con sè esiti più o meno devastanti ed ancora più spesso solo delusione.
Magari se c’è chi potrà smentirmi, avendo avuto successo duraturo in questo tipo di esperienza, mi aspetto lo faccia in questo thread.

Arriva il momento in cui spera che sia lei ad essere coinvolta per osservarne i comportamenti e vivere attraverso di lei quella tempesta di emozioni che ne seguono. Dubbi, paure, curiosità, sfida, resa, sottomissione, tutte sensazioni che sembrano pericolose ma che per questo diventano estremamente affascinanti.

Leggi tutto il post nel forum e commenta nell’apposito thread

 

 

Io odio i Club Privè … racconto (vero) – Part I

E’ cosa nota che mia moglie non ami i club privè, anzi, credevo li detestasse proprio. In passato un paio di esperienze senza alcuna emozione, insomma esperienza da non ripetere.
Vengo a sapere di recente dell’apertura di questo nuovo “naturist club”, un posto che coniuga il concetto (seppur alla lontana) di centro wellness con la trasgressione dei privè (nulla a che fare con la sauna del primo dell’anno…). Glielo propongo, non mi dice di no.
Io sono in fibrillazione, usciamo da un periodo cupo del nostro rapporto di coppia per il suo ultimo fidanzamento; vorrei schiacciare il piede sull’acceleratore ma ….la conosco, sarebbe come buttare tutto al vento. Lascio passare le settimane, ogni tanto ne parliamo, fantastichiamo su come si possa essere trasgressivi ed erotici dentro una sauna a 90°C; ci scherziamo sopra. Arriva l’anno nuovo, l’occasione e propizia, una sera siamo soli e scatta la proposta: “che dici, andiamo a farci una sudata porcellina?”
Mi spiazza. Accetta subito. Ho il cuore a mille, nella mia testa parte il film della serata, ho voglia di esibirla, lei lo sa e, senza che le chieda nulla si fa bella come non mai: Capelli sciolti, in filo di trucco sugli occhi, abito nero con schiena scoperta e pizzo da metà coscia in giù. Sotto solo reggicalze color carne e calza in seta (quella che fa le pieghe per intenderci) che si intravvedevano dal pizzo. Sandalo tacco 12. E’ una meraviglia. La riempio di complimenti e mentre lo faccio sento il mio cazzo che preme sui pantaloni, sento il sangue pulsarmi nelle tempie, la guardo ancora, non riesco a trattenermi dall’apostrofarla come una troia, lei sorride e ribatte “mi hai voluta tu così”.
Partiamo, un’oretta di strada in cui alterno silenzi per ascoltare il mio cervello che è un fiume in piena a brevi discorsi sul più ed il meno. La mia mano indugia spesso sulle sue cosce, risalgo fino al bordo delle calze ed ancora più su dove il pube incontra l’interno della coscia. Il suo corpo glabro mi manda in estasi, colo come un adolescente, glielo dico. La sua mano mi sfiora la patta, il che contribuisce ancora di più a rendere rigido oltre ogni misura il mio sesso. Vorrei possederla. Ma stasera non è la mia serata.
Arriviamo, il posto è in una location molto bella, [Leggi Tutto]

Leggi tutto il post nel forum e commenta nell’apposito thread

 

Cuckoldismo ed eiaculazione precoce

A mio avviso sono due cose che possono essere strettamente correlate.
Un cuckold (incallito come me) prova un piacere immenso nel raggiungere l’orgasmo poco dopo la penetrazione. E’ una sfera che condivido pienamente con mia moglie che mi fa letteralmente “montare” per pochi secondi prima di sentirsi riempire la fica, spesso apostrofandomi pesantemente.
Il paradosso sta nel fatto che mentre i suoi amici la scopano letteralmente per ore, con me si accontenta di quei pochi intensi secondi.
Lo considero un gesto di complicità molto profondo, il liberarsi del peso dell’obbligo del soddisfacimento della carne.
Chi di voi ha la mia stessa predilezione? Venite velocemente o voi la scopate a lungo?

Leggi tutto il post nel forum e commenta nell’apposito thread:

Preludio alle corna

Finalmente potrei ricevere, come dire, le prime corna sotto i miei occhi visto che la mia ragazza di 25 anni ha deciso di giocare in chat con un porco di 54 anni. Su Skype facciamo dialoghi a 3 molto spinti e ormai mostrando pure foto sue osè con la scusa di organizzare delle riprese porno. Lui sarà il nostro regista hard.

Leggi tutto il post nel forum e commenta nell’apposito thread

Tra fantasia e realtà

Spesso le due cose sono molto distanti. Immaginiamo molto spesso la nostra donna tra le braccia di altri, impegnata nelle cose più invereconde ed inconfessabili, alle prese con situazioni al limite dello scandalo ma poi…..ci scontriamo con la realtà.
Ecco, a me è successo spesso che le due cose si invertissero, laddove una fantasia era particolarmente attesa, la realtà è stata deludente, invece dove le attese erano modeste, la realtà mi ha regalato momenti straordinari. E’ come se la nostra vena cuck dovesse “volare bassa” in attesa che siano le nostre compagne ad accendere i motori, ancora una volta, per decidere, loro, come e quando farci divertire.
In questi anni Sharkina mi ha regalato profonde emozioni, da lunghi e gioiosi fidanzamenti che pensavo fossero l’eden del cuckoldismo, fino a fugaci avventure vissute con l’adrenalina che giungeva a secchiate e che hanno riscoperto il brivido dell’imprevedibilità. Storie, che mi sta venendo voglia di raccontarvi.
Ecco, voi come immaginate la situazione ideale? L’avete vissuta? E se si, la realtà era seconda solo alla fantasia o addirittura l’ha superata?
E i partner? Sono sempre stati all’altezza (no, non quell’altezza :sedia: ) della situazione accompagnando cerebralmente voi come coppia o la sensazione è che in molti cerchino la trombata facile forti dell’assunto che se sei un cornuto la moglie non può che essere una troia affamata di cazzo sempre e comunque? Mi piacerebbe sentire anche il parere dei singoli, come sono state ripagate le vostre attese? Che rapporto avete tra fantasia e realtà?

 

Leggi tutto il post di Shark nel forum e commenta nell’apposito thread

Un lungo cammino

Sono Michela, Miky per gli amici, romana 47enne.
Sposata con Massimo 51.
La nostra storia sarà probabilmente simile a quella di altre coppie…..fatto sta che dopo tanto tempo (anni!!) di titubanti fantasie e approcci alla fine ci siamo lasciati andare.
Non sono tutte rose e fiori, come si sa….
Ma il nostro rapporto, che pure è molto cambiato, non ne è uscito travolto.
Siamo sposati da 18 anni…….è stato un lungo percorso! Lui si è sempre eccitato tantissimo quando gli altri mi guardavano, ma inizialmente attribuiva la cosa a orgoglio maschile.
Si eccitava per gli sguardi altrui…. si compiaceva…..e ne traevamo giovamento nella nostra intimità. Poi è capitato che fossi corteggiata mentre lui non c’era. Se lui arrivava e se ne accorgeva oppure se dopo glielo raccontavo io l’effetto sulla sua eccitazione era amplificato.

Leggi tutto il post nel forum e commenta nell’apposito thread